Gaianews

Spazio

  • NASA: Scoperti nuovi pianeti forse abitabili da Kepler

    NASA: Scoperti nuovi pianeti forse abitabili da Kepler

    Il satellite Kepler della NASA ha scovato 5 nuovi pianeti, alcuni dei quali nella zona abitabile. I pianeti denominati super-Terre che si trovano alla giusta distanza dalla loro stella dove la temperatura superficiale permette l’esistenza dell’acqua allo stato liquido, un parametro giudicato fondamentale per la nascita della vita

  • Kepler scova i due pianeti più simili alla Terra mai scoperti

    Kepler scova i due pianeti più simili alla Terra mai scoperti

    WASHINGTON – La missione Kepler della NASA ha scoperto due nuovi sistemi planetari che includono tre pianeti denominati super-Terre che si trovano nella “zona abitabile”, la gamma di distanza da una stella dove la temperatura superficiale di un pianeta orbitante permette l’esistenza dell’acqua allo stato liquido, un parametro giudicato ondamentale per la nascita della vita

  • Cyber-terrorismo, la nuova minaccia arriva dallo spazio

    Cyber-terrorismo, la nuova minaccia arriva dallo spazio

    La minaccia che viene dallo spazio non è un nuovo film di fantascienza, ma una realtà legata ai crimini informatici. E’ quanto si apprende alla 17-ma International Space Conference che si svolgerà a Roma dall’8 al 10 maggio. L’ultima frontiera degli hacker e dei loro attacchi informatici sembrano infatti essere le complesse infrastrutture spaziali, come le reti dei satelliti per le telecomunicazioni o per le sofisticate applicazioni civili e militari

  • Osservato enorme buco nero che ruota quasi alla velocità della luce

    Osservato enorme buco nero che ruota quasi alla velocità della luce

    Immaginate una sfera di più di 3 milioni di chilometri di diametro – circa otto volte la distanza dalla Terra alla Luna – che gira così velocemente  che la sua superficie viaggia quasi alla velocità della luce.  Una cosa del genere esiste davvero e si tratta del buco nero supermassiccio al centro della spirale della galassia NGC 1365

  • Astronauta italiano farà passeggiata spaziale

    Astronauta italiano farà passeggiata spaziale

    Il prossimo 8 marzo a Roma nel corso di una conferenza stanpa saranno rivelati i dettagli della missione che prevede la passeggiata spaziale dell’astronauta italiano Luca Parmitano, notizia confermata dalla stessa Nasa, che ha detto che l’astronauta italiano dell’ESA – impegnato nel maggio prossimo nella missione di lunga durata Expedition 36 (ribattezzata “Volare”) –  oltre a soggiornare nella Stazione Spaziale Internazionale – effettuerà due passeggiate spaziali (EVA, Extra Vehicle Activity)

  • Asteroide in arrivo potrebbe valere 195 miliardi di dollari, se fosse nell’orbita giusta

    Asteroide in arrivo potrebbe valere 195 miliardi di dollari, se fosse nell’orbita giusta

    Il prossimo 15 febbraio arriverà l’asteroide 2012 DA14, che passerà molto vicino alla Terra. Tra l’interesse generale e il timore per il passaggio ravvicinatissimo, c’è però anche chi guarda con interesse l’enorme valore commerciale che rappresenta questa roccia spaziale, lì a due passi dall’orbita terrestre. E’ il caso della nuova società americana  Deep Space Industries (DSI), che ha stimato il valore dell’acqua e delle risorse minerarie sull’asteroide grande quanto mezzo campo di calcio a circa 190 miliardi di dollari, circa 150 miliardi di euro

  • Razzo russo cade nell’oceano Pacifico, perso satellite telecomunicazioni Intelsat-27

    Razzo russo cade nell’oceano Pacifico, perso satellite telecomunicazioni Intelsat-27

    Un razzo russo-ucraino che trasportava un satellite americano per le telecomunicazioni è precipitato nell’Oceano Pacifico dopo circa 40 secondi dopo il lancio, che è avvenuto da una piattaforma flottante poco a sud dell’equatore

  • Cacciatori di asteroidi: inizia l’era dello sfruttamento commerciale dello spazio?

    Cacciatori di asteroidi: inizia l’era dello sfruttamento commerciale dello spazio?

    Lo sfruttamento commerciale dello spazio profondo era finora prerogativa dei libri e dei film di fantascienza, ma l’avanzamento tecnologico potrebbe presto cambiare le cose. Una società chiamata Deep Space Industries ha annunciato infatti l’inizio di un ambizioso programma di sfruttamento degli asteroidi che si avvicinano alla Terra, suscitando la meraviglia generale del mondo astronomico e minerario

  • I pianeti extrasolari abbondano: almeno 100 miliardi nella nostra galassia

    I pianeti extrasolari abbondano: almeno 100 miliardi nella nostra galassia

    Quando guardiamo il cielo notturno in queste bellissime notti invernali, magari lontano dalle luci cittadine, vediamo migliaia e migliaia di stelle e il bagliore della Via Lattea, la nostra galassia. Quello che non vediamo – ma i ricercatori ci assicurano che sono proprio lì – sono i miliardi di pianeti che affollano lo spazio. Una ricerca recente stima infatti ad almeno 100 miliardi i pianeti presenti soltanto nella nostra Via Lattea, ma potrebbero essere anche il doppio

  • Houston, abbiamo un altro problema. Rischi per astronauti dai raggi cosmici

    Houston, abbiamo un altro problema. Rischi per astronauti dai raggi cosmici

    Come se i viaggi nello spazio non fossero già abbastanza rischiosi, un nuovo studio uscito il 31 dicembre 2012 sulla rivista PLoS ONE dimostra che la radiazione cosmica – che bombarderebbe gli astronauti nelle missioni nello spazio profondo come ad esempio durante il tragitto per arrivare su Marte – potrebbe accelerare l’insorgenza dell’Alzheimer

  • Scoperto pianeta abitabile attorno a Tau Ceti, una stella ‘dietro l’angolo’

    Scoperto pianeta abitabile attorno a Tau Ceti, una stella ‘dietro l’angolo’

    A dodici anni luce da noi e visibile ad occhio nudo nel cielo serale, Tau Ceti è la stella più vicina con la stessa classificazione spettrale del nostro sole. Uno dei pianeti si trova nella zona abitabile della stella e ha una massa di circa cinque volte quella della Terra, diventando così il più piccolo pianeta in orbita nella zona abitabile di una stella simile al Sole

  • Pianeta abitabile attorno a Tau Ceti, a soli 12 anni luce da noi

    Pianeta abitabile attorno a Tau Ceti, a soli 12 anni luce da noi

    Scoperto un pianeta abitabile a 12 anni luce dalla Terra. Un team internazionale di astronomi guidato dall’Università di Hertfordshire ha infatti scoperto che attorno a Tau Ceti, una delle stelle più vicine e più simili al Sole, ci sono cinque pianeti, di cui uno nella zona abitabile della stella, dove è presente acqua allo stato liquido

  • L’asteroide Toutatis arriva accompagnato da altri due oggetti

    L’asteroide Toutatis arriva accompagnato da altri due oggetti

    Il gigantesco asteroide Toutatis, che passerà vicino alla Terra nella notte tra l’11 e il 12 dicembre, è giunto accompagnato all’appuntamento con la Terra. Infatti oltre ad un asteroide già noto agli scienziati e molto più piccolo di Toutatis, che si chiama 2009 BS5 e misura circa 15 metri, ne è stato scoperto un altro proprio ieri, ribattezzato 2012 XE54 che ha un diametro di 36 metri

  • Conquista di Marte e ruolo dell’Italia, intervista a Giacomo Cao

    Conquista di Marte e ruolo dell’Italia, intervista a Giacomo Cao

    Se l’uomo dovesse visitare un giorno Marte, probabilmente lo farà all’interno di moduli abitabili costruiti a partire dallo stesso suolo marziano e grazie ad alcuni brevetti chiave italiani. E’ infatti l’Università di Cagliari a detenere alcuni dei più interessanti brevetti depositati per costruire moduli abitativi non solo su Marte, ma  anche su un asteroide o sulla Luna

  • Marte, scienziato annuncia scoperta che farà riscrivere i libri di storia

    Marte, scienziato annuncia scoperta che farà riscrivere i libri di storia

    Alla Nasa bocche cucite sulla presunta scoperta che ‘cambierà i libri di scuola’, stando alle parole di John Grotzinger, geologo e  responsabile delle ricerche effettuate dal rover marziano Curiosity. La rete è in gran fermento con speculazioni di ogni tipo sulla reale portata della scoperta, ma gli scienziati della Nasa sono attentissimi a non far trapelare alcun dettaglio

  • Curiosity fornirà livello radiazioni su Marte per future missioni umane

    Curiosity fornirà livello radiazioni su Marte per future missioni umane

    I nuovi dati raccolti su Marte dal rover tuttofare Curiosity sui modelli di vento e sulle radiazioni sulla superficie marziana dovute alle particelle cariche stanno aiutando gli scienziati a capire meglio l’ambiente del Pianeta Rosso, in vista di future missioni umane

  • Spazio: per creare la vita ci vuole una cintura di asteroidi

    Spazio: per creare la vita ci vuole una cintura di asteroidi

    I sistemi solari con pianeti che ospitano la vita potrebbero essere rari, se un nuovo studio sull’importanza della cintura di asteroidi venisse confermato. Due ricercatori americani avanzano infatti l’ipotesi che la presenza di una cintura di asteroidi come quella tra Marte e Giove nel nostro sistema solare potrebbe essere fondamentale per lo sviluppo della vita

  • Curiosity: polvere marziana simile al materiale vulcanico delle Hawaii

    Curiosity: polvere marziana simile al materiale vulcanico delle Hawaii

    Il rover marziano della NASA Curiosity ha portato a termine alcuni esperimenti iniziali che mostrano che la mineralogia del suolo marziano è simile a quella della Terra, in particolare ai terreni basaltici di origine vulcanica delle Hawaii

  • Navetta cargo Dragon ritorna dalla Stazione Spaziale

    Navetta cargo Dragon ritorna dalla Stazione Spaziale

    La navetta cargo privata Dragon, di proprietà della Space Exploration Technologies (SpaceX)  ha ammarato nell’Oceano Pacifico alle 20:22 di domenica 28 ottobre (ora italiana) a poche centinaia di km ad ovest di Baja California, a largo del Messico. L’ammaraggio ha terminato con successo il primo volo di consegna del carico all’interno di un contratto con la NASA per almeno 12 missioni verso la Stazione Spaziale Internazionale

  • Shuttle Endevour, ultimo viaggio per le strade di Los Angeles

    Shuttle Endevour, ultimo viaggio per le strade di Los Angeles

    Lo Space Shuttle Endevour sta finalmente compiendo il suo ultimo viaggio verso un museo a Los Angeles. Lo spettacolo del passaggio dell’enorme velivolo per le strade di Los Angeles ha attirato turisti da tutto il paese e ha costretto la città ad un enorme sforzo logistico