Gaianews

Raro tipo di HIV rilevato in Francia per la prima volta

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 25.11.2011

Un raro tipo di infezione da HIV – gruppo N è stato diagnosticato in un uomo in Francia. L’uomo aveva  recentemente viaggiato in Togo: il virus è stato quindi rilevato al di fuori del Camerun per la prima volta.

Questo tipo di infezione da HIV è molto più simile al tipo di virus trovato negli scimpanzè di quanto lo siano altri tipi circolanti nell’uomo. Le circostanze sono descritte in un caso nel numero di questa settimana di The Lancet, scritto dal professor François Simon della Faculté de Médecine Paris-Diderot, Hôpital Saint-Louis, Parigi.

La maggior parte dei tipi di HIV negli esseri umani sono o gruppo M, o meno comunemente, di gruppo O. Il primo caso di gruppo N è stato diagnosticato in una donna che vive in Camerun nel 1998 e da allora solo 12 casi, tra cui due coppie infettate dallo stesso ceppo, sono stati identificati, il tutto in Camerun. Nel 2009, un quarto gruppo, designato come P, è stato identificato in una donna camerunense che vive a Parigi.

In questo nuovo caso di gruppo N, un uomo di 57 anni che vive in Francia, è stato in unità di emergenza all’Hôpital Saint-Louis con febbre, eruzioni cutanee, gonfiore delle ghiandole linfatiche, e ulcerazione genitale, 8 giorni dopo il ritorno dal Togo. Ha segnalato il contatto sessuale con un partner del Togo, e subito era stata sospettata l’infezione da HIV primario . Una volta che l’HIV è stato rilevato gli autori dicono di essere rimasti sorpresi nel vedere che il virus non ha prodotto risultati standard.

Essi aggiungono che questo caso  di HIV-N  è particolarmente importante a causa delle gravi manifestazioni cliniche e del declino precoce della conta delle cellule CD4. Ha mostrato una buona efficacia iniziale a cinque farmaci antiretrovirali di combinazione, ma è necessaria una terapia  immunologica e virologica di follow-up a lungo termine.

Gli autori concludono: “Questo caso di infezione da HIV-1 gruppo N primaria indica che questo raro gruppo è ora in circolazione al di fuori del Camerun, il che sottolinea la necessità di un rigoroso monitoraggio epidemiologico dell’HIV.”

Tag: , ,
© RIPRODUZIONE RISERVATA