Gaianews

La mancanza enigmatica di materia oscura vicino al Sole

Scritto da Hoda Arabshahi il 20.04.2012

Materia oscuraUn gruppo di astrofisici ha annunciato che non è riuscito a trovare  nessuna traccia della misteriosa sostanza conosciuta come materia oscura intorno al Sole:  questo aggiunge una nuovo problema alle teorie attuali.

La materia oscura è uno dei più grandi misteri cosmici dei nostri giorni. Si tratta di una materia invisibile e intangibile che si crede costituisca più dell’ 83 per cento di tutta la materia nell’Universo.

Attualmente gli scienziati pensano che la materia oscura sia composta da un nuovo tipo di particelle che normalmente interagisce con la gravità, ma molto debolmente con le altre forze conosciute nell’Universo. In tal modo, la materia oscura è avvertibile solo attraverso l’attrazione gravitazionale che genera.

All’inizio, gli astronomi  hanno suggerito che l’esistenza della materia oscura è spiegabile perche le stelle si muovono nella Via Lattea e, secondo loro, questo fenomeno avviene solo nella presenza di una extra materia, sforzando un’attrazione gravitazionale che influisce sui movimenti delle stelle.

Secondo le teorie universalmente accettate, lo spazio intorno al Sole avrebbe dovuto essere riempito di materia oscura, con miliardi di particelle al secondo che si dirigono verso di noi. Tuttavia,  lo studio finora più accurato sui moti delle stelle nella Via Lattea non ha scoperto alcuna prova checi sia materia oscura attorno al Sole.

“I nostri risultati sono in contraddizione con i modelli attualmente accettati, ciò significa che il mistero della materia oscura diventrebbe anche più enigmatico.” dice il primo autore della ricerca, Christian Moni Bidin, un astronomo dell’Università di Concepción, in Cile.

 Alla ricerca della materia oscura

Per  mappare i movimenti di più di 400 giganti rosse che si trovano fino alla distanza di 13,000 anni luce dal Sole, gli scienziati hanno utilizzato il telescopio dell’Osservatorio di La Silla e quello dell’Osservatorio di Las Campanas, tutti e due in Cile. Questa mappa ha aiutato a calcolare la quantità di materia vicino al Sole, in un volume quattro volte più grande.

Vari modelli attuali avevano predetto la presenza da 0,4 a 1 kg di materia oscura in un volume delle dimensioni della Terra attorno al Sole. Tuttavia, questi nuovi risultati suggeriscono che vi sono al massimo 70 grammi di materia oscura in quel volume nella nostra parte della Via Lattea.

Questi risultati potrebbero spiegare perche tutti i tentativi per scoprire la materia oscura nei laboratori terrestri sono falliti.

“Strettamente parlando, questi risulati non dicono che la materia oscura non esiste, ma semplicemente vogliono dire che la materia oscura non c’è qui.” Spiega Moni Bidin a Space.com, “noi non abbiamo provato che la materia oscura non esiste, e anche se lo facciamo, in questo momento, non possiamo spiegare tanti altri fenomeni che oggi possono essere  spiegati solo con l’esistenza della materia oscura.”

Le prossime indagini astronomiche, in particolare, la missione dell’Agenzia Spaziale Europea Gaia, potrebbero aiutare a comprendere meglio la materia oscura. La Missione Gaia raccoglierà i dati per ricostruire i movimenti di milioni stelle. “quindi, saremo in grado di esaminare la presenza di materia oscura in un’ampia regione della galassia.” dichiara lo scienziato.

Questi scienziati pubblicheranno i dettagli dei loro risultati sul prossimo numero di Astrophysical Journal.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Leonardo Rubino scrive:

    Confermo: bell’articolo. Giustamente critico.

    E anche io purtroppo devo constatare che gli scienziati hanno abbandonato del tutto il metodo scientifico. Ma come si fa ad inventarsi di sana pianta, ogni
    giorno, un oggetto nuovo, senza nessuna base scientifica di partenza? Wimps, gravità repulsiva, materia oscura (pesantissima, tantissima, ma trasparente…in
    quanto noi le galassie le vediamo benissimo…). Ma se io sento dei rumori in soffitta, non sono autorizzato a supporre l’esistenza dei fantasmi; magari sono
    i topi, o i colombi, o il vento.
    Materia ed energia oscura fantomatiche che sono molto di più dell’osservabile: MA COME SI FA A DAR FIDUCIA AD UN AMMINISTRATORE CHE È IN GRADO DI RENDER CONTO DI MENO DEL 5% DEL PATRIMONIO AMMINISTRATO, SENZA CONSIDERARLO POCO COMPETENTE?

    Galileo Galilei ed Occam si staranno rivoltando nella tomba.

    Poi, addirittura, adesso, stanno constatando una quantità di positroni nei raggi cosmici e subito vogliono usare la cosa per dire che essi si sono formati tramite delle interazioni nella materia oscura. Ma ci rendiamo conto?
    Usano ogni cosa, in modo fanciullesco, per spostare il discorso su ciò che loro desiderano in quel momento.
    Mi viene in mente la storiella di Pierino, che aveva studiato il leone e all’esame gli chiedono, invece, il serpente; e allora lui risponde: “Il serpente è un animale cattivo; quasi cattivo quanto il leone. IL LEONE………….”
    Ma, del resto, l’ho sempre detto: la vicenda imbarazzante dei neutrini superluminali, imperdonabile soprattutto a quei tanti teorici che non l’hanno respinta immediatamente, così rinnegando tutto l’elettromagnetismo, che loro mal conoscono, evidentemente (e sappiamo bene come è poi finita) è un fortissimo segnale
    dal cielo; è Dio che sta dicendo loro: “E’ finita!” “Game Over!”
    http://rinabrundu.files.wordpress.com/2012/11/anything-but-superluminal-neutrinos-and-divine-bosons-by-leonardo-rubino.pdf

    Il mio parere sulle galassie e sulla materia oscura è invece il seguente, semplicistico, ma un tantino più plausibile:

    http://vixra.org/pdf/1306.0197v1.pdf

    E dell’energia oscura, io personalmente non ne ho bisogno, in quanto, a mio avviso, l’Universo si sta contraendo, e la gravità, banalmente, lo testimonia e ne giustifica l’accelerazione:

    http://rinabrundu.files.wordpress.com/2012/06/lavvocato-hubble-e-la-presunta-espansione-delluniverso.pdf

    http://www.aliveuniverseimages.com/documents/004-uge.pdf

    Saluti.
    Leonardo Rubino.
    leonrubino@yahoo.it

  • Leonardo Rubino scrive:

    Ciao,

    “Un duro colpo alle teorie sulla Materia Oscura?”, appunto al seguente link:

    http://www.eso.org/public/italy/news/eso1217/

    Io personalmente, del resto, non vedevo alternative:

    http://www.altrogiornale.org/news.php?item.7662.8

    Se può interessare lo scenario in cui la materia oscura, oltre che non plausibile, è pure inutile, suggerisco la seguente lettura:

    http://www.mednat.org/misteri/Legge_Hooke_base_universo_Rubino_Leonardo.pdf

    Saluti.

    Leonardo Rubino.
    leonrubino@yahoo.it

    PS: se ipotizzare la materia oscura è stato l’errore A, il mettere in discussione Newton sarà l’errore B!