Gaianews

cambiamenti climatici

  • A Milano un laboratorio sotterraneo a -50°C per studiare il clima

    A Milano un laboratorio sotterraneo a -50°C per studiare il clima

    Recentemente abbiamo superato i 400 ppm di CO2 in atmosfera sul nostro pianeta. Un dato che fa riflettere sull’importanza che gli studi sul clima e sui suoi impatti che va via via crescendo. L’Italia può oggi vantare un centro all’avanguardia nello studio del clima: è stato inaugurato oggi preso l’Università di Milano-Bicocca il laboratorio EuroCold, […]

  • Biodiversità globale a rischio entro il 2080

    Biodiversità globale a rischio entro il 2080

    Più della metà delle piante comuni e un terzo degli animali potrebbero subire un drammatico declino entro questo secolo a causa dei cambiamenti climatici – secondo una ricerca della University of East Anglia. La ricerca pubblicata oggi nella rivista Nature Climate Change ha studiato 50.000 specie globalmente diffuse e comuni e ha scoperto che più […]

  • Consiglio Artico: gli esperti sulla imminente presidenza del Canada

    Consiglio Artico: gli esperti sulla imminente presidenza del Canada

    La presidenza del Consiglio Artico passa della Svezia al Canada e gli esperti internazionali sottolineano ancora una volta quanto sia importante che gli ecosistemi della zona siano protetti anche ora che i cambiamenti climatici rendono navigabili zone pima inaccessibili. Il pericolo più minaccioso è rappresentato dagli sversamenti delle navi e delle estrazioni petrolifere oltre che […]

  • La deforestazione per l’agricoltura in Amazzonia non porterebbe nessun vantaggio

    La deforestazione per l’agricoltura in Amazzonia non porterebbe nessun vantaggio

    La deforestazione dell’Amazzonia è finalizzata all’uso del terreno per agricoltura e pascoli. Una ricerca ha dimostrato che la diminuzione dell’assorbimento di CO2 può causare dei cambiamenti  climatici tali da diminuire la produttività di pascoli e coltivazioni. La diminuzione potrebbe essere talmente forte da rendere l’agricoltura e l’allevamento su pascoli non economici. La ricerca dimostrerebbe quindi […]

  • Artico non esisteva con concentrazioni di CO2 a 400 ppm, 2 milioni di anni fa

    Artico non esisteva con concentrazioni di CO2 a 400 ppm, 2 milioni di anni fa

    I dati climatici che emergono dal fondo di un lago russo mostrano che l’Artico era più caldo milioni di anni fa, quando la concentrazione di anidride carbonica era simile alle concentrazioni attuali. Questo potrebbe significare che anche piccole variazioni di anidride carbonica possono influenzare il clima dell’Artico

  • Subnivium: rischi per gli animali con il diminuire della copertura nevosa

    Subnivium: rischi per gli animali con il diminuire della copertura nevosa

    Il riscaldamento globale ha effetti su tutti gli ecosistemi. Gli scienziati della University of Wisconsin-Madison hanno studiato gli effetti su piante e animali dell’oscillazione delle temperature laddove la coltre nevosa, in inverno, diventa rifugio alle temperature rigide e alle intemperie invernali. Insetti, piante, anfibi, trovano rifugio sotto il manto nevoso, in quello strato chiamato “subnivium” finora […]

  • Dove “vanno” le foreste boreali con i cambiamenti climatici?

    Dove “vanno” le foreste boreali con i cambiamenti climatici?

    A causa dei cambiamenti climatici le foreste boreali si spostano verso nord, secondo una ricerca pubblicata su Bioscience. Lo spostamento, secondo gli scienziati, porterà ad una maggiore produzione di CO2. Predire che ciò che accadrà con i cambiamenti climatici, dove questi avverranno e che implicazioni avranno sugli ecosistemi, è una delle preoccupazioni maggiori degli scienziati

  • Concentrazione CO2 a 400 ppm, Wwf chiede di agire

    Concentrazione CO2 a 400 ppm, Wwf chiede di agire

    Il Wwf ha emesso un comunicato per chiedere azioni rapide a seguito dell’annuncio degli scienziati del Mauna Loa Observatory nelle Hawaii che i livelli di CO2 atmosferica stanno raggiungendo una concentrazione di 400ppm (parti per milione), un punto critico per il riscaldamento globale

  • CO2 raggiunge 400 ppm, un livello mai visto negli ultimi 800 mila anni

    CO2 raggiunge 400 ppm, un livello mai visto negli ultimi 800 mila anni

    L’anidride carbonica nell’aria è ai suoi massimi da sempre, o meglio da quando esiste l’uomo. L’ultima volta che la concentrazione di CO2 nell’aria era ai livelli registrati dal NOAA i nostri progenitori scorrazzavano ancora nelle savane africane ad andatura semi-eretta. Inoltre, i mari del mondo erano più alti di 30 metri e la temperatura media […]

  • Cambiamenti climatici impattano l’Europa, ma non siamo ancora pronti

    Cambiamenti climatici impattano l’Europa, ma non siamo ancora pronti

    L’Agenzia Europea per l’Ambiente (AEA) ha pubblicato  la relazione Adaptation in Europe (Adattamento in Europa). Il rapporto descrive le misure che alcuni paesi stanno promuovendo per adattarsi ai cambiamenti climatici. Solo metà dei 32 paesi membri dell’AEA, e l’Italia non è fra questi, ha già redatto dei piani di azioni e alcuni di questi sono già nella fase […]

  • USA: temperatura superficiale dell’oceano più alta da 150 anni

    USA: temperatura superficiale dell’oceano più alta da 150 anni

    Le temperature della superficie dell’oceano nella costa orientale negli Stati Uniti nel 2012 è stata la più alta mai registrata negli ultimi 150 anni. E’ stato il NOAA, in un rapporto del Northeast Fisheries Science Center, a scoprire che la temperatura della superficie del mare nel Northeast Shelf Ecosystem ha raggiunto un livello record di 14 gradi Celsius […]

  • Pyrococcus furiosus trasforma l’anidride carbonica in prodotti utili

    Pyrococcus furiosus trasforma l’anidride carbonica in prodotti utili

    Sono ingenti le energie attualmente messe in campo per limitare le emissioni di anidride carbonica: questo per tentare di arginare l’effetto serra e il conseguente aumento della temperatura che starebbe causando i cambiamenti climatici. La ricerca principalmente è orientata alla creazione di fonti di energia rinnovabile e non fossile. Sono molte le soluzioni che si […]

  • Cambiamenti climatici causano aumento dei ghiacci in Antartide

    Cambiamenti climatici causano aumento dei ghiacci in Antartide

    Gli scienziati si sono a lungo interrogati su come mai i ghiacci in Artico diminuiscano mentre quelli in Antartide aumentino. Oggi una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Geoscience, condotta dall’Istituto Meteorologico Reale olandese  dimostra che la causa dell’aumento dei ghiacci sono sempre i cambiamenti climatici. Il fenomeno secondo gli esperti, sarebbe creato da creste di acqua […]

  • Regione artica più verde causa aumento di temperatura globale

    Regione artica più verde causa aumento di temperatura globale

    Una nuova ricerca prevede che l’aumento delle temperature porterà ad un aumento della copertura verde nella regione artica. L’articolo, pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, descrive i risultati di nuovi modelli secondo cui le aree boschive nell’Artico potrebbero aumentare di ben il 50 per cento nel corso dei prossimi decenni. I ricercatori hanno anche dimostrato che […]

  • Paesi poveri: con i cambiamenti climatici aumenta il rischio diarrea

    Paesi poveri: con i cambiamenti climatici aumenta il rischio diarrea

    In uno studio finanziato dalla National Science Foundation, Kathleen Alexander – veterinario e professore associato di fauna selvatica presso il Virginia Polytechnic Institute and State University – ha scoperto il nesso tra cambiamenti climatici e incidenza di malattie diarroiche nelle comunità vulnerabili del Botswana. Unico nel suo genere in Africa sub-sahariana, lo studio raccoglie i […]

  • Parchi: il Ministero dell’Ambiente lancia la contabilità ambientale e fa il punto sulla governance delle Aree protette

    Parchi: il Ministero dell’Ambiente lancia la contabilità ambientale e fa il punto sulla governance delle Aree protette

    L’Italia è il paese in Europa con la maggiore varietà di specie viventi e la maggior parte di queste si trovano nei suoi 23 parchi nazionali. Per contabilizzare il patrimonio ambientale tutelato dai parchi il Ministero dell’Ambiente ha realizzato lo studio “Parchi nazionali: dal capitale naturale alla contabilità ambientale”. Sono ben 56mila le specie animali […]

  • Cambiamenti climatici: con la temperatura ora cambia la vegetazione, sconosciuti gli effetti sugli ecosistemi

    Cambiamenti climatici: con la temperatura ora cambia la vegetazione, sconosciuti gli effetti sugli ecosistemi

    Un team internazionale di ricercatori ha descritto in che modo i cambiamenti climatici degli ultimi 30 anni stiano influendo sulla vegetazione nelle regioni settentrionali del pianeta. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Climate Change. Un team internazionale di 21 autori provenienti da 17 istituzioni in sette paesi ha appena pubblicato uno studio  dimostrando […]

  • Ultima era glaciale, CO2 la causa dello scioglimento dei ghiacci

    Ultima era glaciale, CO2 la causa dello scioglimento dei ghiacci

    Lo studio europeo pubblicato su ‘Science’ che coinvolge l’Idpa-Cnr ha dimostrato, grazie a una tecnica innovativa, come in Antartide l’aumento dell’anidride carbonica sia stato contestuale all’incremento della temperatura che ha portato alla fine dell’ultima era glaciale. Una nuova prova dell’influenza di questo gas serra sul clima terrestre

  • Impollinatori e fiori: un esempio di come incidono cambiamenti climatici e attività umane

    Impollinatori e fiori: un esempio di come incidono cambiamenti climatici e attività umane

    Per anni l’ entomologo Charles Robertson ha studiato le interazioni fra piante e insetti impollinatori nei boschi attorno a Carlinville, in Illinois. Dal 1887 al 1917 ha osservato quali piante gli insetti sembravano prediligere, ne ha annotato comportamenti e ha collezionato esemplari. Una vasta e preziosa fonte di conoscenza destinata all’oblio, finchè cento anni dopo […]

  • Ambiente e cambiamenti climatici: non sono le nostre più grandi preoccupazioni

    Ambiente e cambiamenti climatici: non sono le nostre più grandi preoccupazioni

    I cambiamenti climatici non sono un problema che coinvolge i cittadini a livello personale secondo la più grande ricerca mai svolta in questo campo che ha coinvolto 33 paesi su un periodo che va dal 1993 al 2010. L’indagine aveva come obiettivo di cercare di comprendere quanto fossero importanti i cambiamenti climatici per le persone: cioè […]