Gaianews

Ecco la foto con i resti dell’antico corso d’acqua su Marte

Il rover tuttofare della NASA Curiosity ha finalmente immortalato ciotoli levigati da un corso d'acqua in passato

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 28.09.2012
Ciottoli levigati su Marte sono la prova conclusiva della presenza di acqua in passato. Crediti: Image credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

CLICCA PER INGRANDIRE – Ciottoli levigati su Marte sono la prova conclusiva della presenza di acqua in passato. Crediti: NASA/JPL-Caltech/MSSS

Come avevamo anticipato stamane, il rover tuttofare della NASA Curiosity ha finalmente immortalato qualcosa di interessante su Marte, ossia delle pietre che mostrano (ad un occhio esperto) di essere state levigate da un corso d’acqua.

Ora possiamo mostrare le immagini da cui i ricercatori hanno dedotto che esisteva proprio nel punto in cui si trova ora Curiosity un antico corso d’acqua, che il team scientifico ha chiamato “Hottah” dopo il lago Hottah in Canada. Può sembrare soltanto una roccia come tante, ma questa caratteristica geologica ritrovata su Marte dal rover è in realtà costituito da piccoli frammenti cementati insieme, o quello che i geologi chiamano un conglomerato sedimentario. Gli scienziati teorizzano che la roccia è stata interrotta in passato, formando l’angolo visibile a sinistra della foto, molto probabilmente a causa di un impatto con meteoriti.

La prova fondamentale che c’è stato un flusso di acqua deriva dalla dimensione e la forma arrotondata della ghiaia dentro e intorno alla roccia. Hottah ha pezzi di ghiaia incorporati in essa, detti clasti, fino a qualche centimetro (pochi centimetri) di dimensioni ed è situata all’interno di una matrice di materiale sabbioso. Alcuni di questi clasti sono di forma rotonda, cosa che ha fatto concludere al team scientifico che sono stati trasportati da un flusso d’acqua abbastanza vigoroso (e soprattutto costante per molto, molto tempo). I grani sono troppo grandi per essere stati spostati dal vento.

Questo mosaico di immagini è stato ripreso dalla lente da 100 millimetri Mastcam durante il suo 39° giorno marziano (il 15 settembre scorso qui sulla Terra).

Crediti dell’immagine: NASA / JPL-Caltech / MSSS

© RIPRODUZIONE RISERVATA