Gaianews

Se si lascia l’auto a casa si vive di più

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 28.06.2012

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che è necessario fare almeno 150 minuti di moderata attività aerobica a settimana. Foto: Jeremy Brooks

E se lasciassimo l’auto a casa? Secondo uno studio pubblicato sullo European Journal of Public Health se si facessero anche brevi tragitti a piedi piuttosto che prendere l’auto o la moto si eviterebbe la morte di 108 uomini e 79 donne solo in Catalogna e si risparmierebbero ogni anno 200 milioni di euro.

A volte le nostre condizioni generali di salute possono migliorare con piccole azioni quotidiane. Diversamente possiamo ritrovarci in alcuni periodi decisamente fuori forma senza renderci conto che piccoli accorgimenti farebbero la differenza. In questa ricerca gli studiosi dimostrano quali benefici trarremmo dal ritagliarci il tempo per una piccola camminata quotidiana abbandonando l’auto anche solo per piccoli tragitti.

I ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l’Agenzia per la Sanità Pubblica di Barcellona (ASPB), presieduta da Catherine Pérez della Healthcare Information Service Systems, hanno stimato i benefici economici annuali sul tasso di mortalità quando si sostituisce almeno per un breve tragitto l’auto con una passeggiata.

Gli autori hanno preso i loro dati dalle rilevazioni di un sondaggio del 2006 effettuato dalla Generalitat and the Metropolitan Transport Agency della Catalogna che prende in considerazione gli spostamenti di più di 100.000 persone.

Poi i ricercatori hanno selezionato 80,552 persone sopra ai 17 anni di età che fanno almeno uno spostamento e fra questi hanno calcolato il numero di uomini e donne che non fanno attività fisica e fanno almeno uno spostamento in auto o in moto fino a 5 minuti.

Al fine di calcolare i benefici economici annuali è stato utilizzata la ‘Health Economic Evaluation Tool (HEAT)’. HEAT è uno strumento progettato dall’OMS e stima i benefici di una riduzione della mortalità, aumentando l’esercizio fisico.

Per le loro stime economiche, come stabilito dall’HEAT, i ricercatori hanno preso in considerazione determinati parametri: 150 minuti di cammino alla settimana, un rischio relativo di 0,78 per tutti i decessi legati a camminare mezz’ora al giorno, un tasso di mortalità in Spagna di 21,349 morti per 100.000 persone di età compresa tra i 20 e i 49 anni e un valore statistico della vita di una persona di 1.300.000 euro secondo il metodo della Disponibilità A Pagare(DAP) .

I risultati dello studio rivelano che il 77,2% degli uomini e il 67,7% delle donne in Catalogna non raggiungono i valori giornalieri raccomandati di attività fisica riguardo al camminare.

“Tuttavia, il 15,6% degli uomini e il 13,9% delle donne rispettivamente avrebbe raggiunto l’obiettivo se avessero sotituito almeno un breve viaggio con l’auto di 5 minuti con una camminata”, come ha spiegato a SINC Marta Olabarria, autore principale dello studio.

Secondo le stime effettuate utilizzando lo strumento HEAT, questa nuova forma di attività fisica eviterebbe 108,4 decessi negli uomini e 79,2 nelle donne. E in più si potrebbe ottenere un risparmio di € 124.216.000 per gli uomini e di 84.927.000 euro per le donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA