Gaianews

Ricerca medica

  • Dormire bene rafforza i ricordi del sistema immunitario

    Dormire bene rafforza i ricordi del sistema immunitario

    Più di un secolo fa, gli scienziati hanno dimostrato che il sonno favorisce il mantenimento di ricordi di eventi e persone. Studi successivi hanno dimostrato che il sonno ad onde lente, definito comunemente ‘sonno profondo’, è importante per la trasformazione dei ricordi recenti in ricordi stabili a lungo termine. Ma cos’è esattamente il ‘sonno profondo’? […]

  • Dalla pelle alle ossa, un passo in avanti della genetica

    Dalla pelle alle ossa, un passo in avanti della genetica

    Uno studio dell’Irgb-Cnr apre nuovi sviluppi per la cura delle malattie genetiche attraverso cellule staminali generate dalla pelle. I ricercatori hanno corretto il difetto che causa una grave malattia delle ossa, l’osteopetrosi, sostituendo nelle cellule il gene mutato con il gene sano. L’osteopetrosi, detta anche malattia ‘delle ossa di marmo’, è una patologia genetica che […]

  • Lo smalto dentale. Nato dalla pelle, ha poi ‘colonizzato’ i denti

    Lo smalto dentale. Nato dalla pelle, ha poi ‘colonizzato’ i denti

    “Con quella bocca puoi dire ciò che vuoi”, recitava negli anni Sessanta una ‘réclame’ televisiva di una nota marca di dentifricio, rivolgendosi al viso sorridente della bellissima Virna Lisi. Chi non gradisce, in effetti, un bel sorriso? Al di là dell’igiene e della salute, per averne uno smagliante, che induca ad un approccio immediato con […]

  • E’ il sistema nervoso centrale il punto di origine della fibromialgia?

    E’ il sistema nervoso centrale il punto di origine della fibromialgia?

    La fibromialgia è il secondo tra i disturbi reumatici più comuni. Posta subito dietro l’artrosi, sebbene ancora ampiamente fraintesa, questa sindrome, caratterizzata da intenso dolore muscolare, associato spesso a rigidità, che solo in Italia colpisce una media di 1,5 milioni di persone, in un recente studio viene ridefinito come un disturbo cronico del sistema nervoso […]

  • La città che scotta

    La città che scotta

    I ricercatori dell’Istituto di biometeorologia del Cnr confermano l’associazione tra elevate temperature urbane ed effetti sulla salute della popolazione più soggetta, soprattutto anziani, sviluppando mappe ad alta risoluzione che mostrano rischio da caldo generalmente concentrato nelle zone centrali e nelle città costiere. I risultati sono pubblicati sulla rivista Plos One. Numerose ricerche dimostrano l’associazione tra […]

  • Metalli pesanti nella plastica dei contenitori per alimenti

    Metalli pesanti nella plastica dei contenitori per alimenti

    Secondo una recente ricerca della Iowa State University, le tracce di sostanze tossiche utilizzate per costruire gli involucri di plastica con cui si conservano gli alimenti, che si tratti di cibo o di bevande, non contaminano affatto il contenuto. Anche se presenti nei materiali plastici ad un livello significativo, queste sostanze non rappresentano un immediato […]

  • Uomini e donne. Anche i sistemi immunitari sono diversi

    Uomini e donne. Anche i sistemi immunitari sono diversi

    I geni delle cellule del nostro sistema immunitario vengono attivati o silenziati in tempi e modi diversi da una persona all’altra. Ma che queste variazioni fossero ancor più accentuate tra la popolazione maschile e quella femminile è stata una sorpresa per gli scienziati. Lo ha scoperto un team di ricercatori della Stanford University School of […]

  • Ictus in Europa: il 40% non riceve cure adeguate

    Ictus in Europa: il 40% non riceve cure adeguate

    Il Progetto Eis (European Implementation Score) ha valutato l’implementazione dei risultati della ricerca nella pratica clinica in dieci Paesi: l’Italia, al sesto posto, risente della regionalizzazione sanitaria, con una situazione migliore nel Nord e Centro. I risultati sono stati pubblicati su Stroke, organo dell’American Heart Association. L’ictus cerebrale rappresenta la prima causa di disabilità e […]

  • Lo studio del Dna per prevenire la violenza sui minori

    Lo studio del Dna per prevenire la violenza sui minori

    Un progetto dell’Istituto di scienze neurologiche del Cnr approfondisce le correlazioni cliniche e le evidenze di tipo genetico ed epigenetico nei soggetti che hanno sviluppato gravi neuropsicopatologie comportamentali in seguito a maltrattamenti e abusi subiti nell’infanzia e nell’adolescenza. La violenza sui minori è una delle più gravi emergenze umanitarie del nostro tempo. A confermarlo, i […]

  • CFS/SEID. Un farmaco allieverebbe i sintomi della stanchezza

    CFS/SEID. Un farmaco allieverebbe i sintomi della stanchezza

    In due studi clinici svolti in Norvegia, un farmaco, utilizzato solitamente nel trattamento del linfoma, pare abbia alleviato anche i sintomi della sindrome da stanchezza cronica (o CFS) in due terzi dei pazienti affetti da questa patologia. Lo studio è stato quindi esteso ad un più ampio numero di ammalati, ma questi primi risultati già […]

  • Ecco come l’intestino umano si è adattato a inquinanti e antibiotici

    Ecco come l’intestino umano si è adattato a inquinanti e antibiotici

    Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology al quale ha partecipato anche l’Itb-Cnr di Segrate (Mi) ha confrontato le nostre popolazioni intestinali con quelle degli Hadza, ultimi cacciatori-raccoglitori, scoprendo come i microrganismi intestinali siano in grado di supplire alle carenze alimentari, ci proteggano dai derivati del petrolio ma rendano inefficaci gli antibiotici. I batteri intestinali […]

  • Rivoluzione nell’anatomia, scoperto sistema linfatico nel cervello

    Rivoluzione nell’anatomia, scoperto sistema linfatico nel cervello

    Gli scienziati hanno scoperto un legame finora sconosciuto tra il cervello e il sistema immunitario che potrebbe aiutare a spiegare i legami tra i due sistemi in disturbi di salute fisica del cervello, tra cui il morbo di Alzheimer e la depressione. La scoperta di vasi linfatici situati appena sotto il cranio contraddice libri di […]

  • Insensibilità al dolore fisico. Scoperto il gene responsabile

    Insensibilità al dolore fisico. Scoperto il gene responsabile

    Una rara mutazione genetica congenita fa in modo che le persone che ne sono portatrici non percepiscano la sensazione del dolore. Quella che potrebbe sembrare una situazione ideale è in realtà un grave stato patologico che può avere conseguenze estremamente gravi. Ferite, lesioni o malattie, senza il campanello di allarme del dolore, possono infatti restare […]

  • Quando la dislessia è dovuta ai geni

    Quando la dislessia è dovuta ai geni

    E stato chiarito il ruolo di un gene mutato che si associa a specifici deficit visivi. Lo studio, pubblicato su The Journal of Neuroscience, è stato condotto da ricercatori dell’Università di Pisa e del Cnr, in collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffele di Milano. Questa scoperta potrebbe presto portare all’utilizzo di questo gene come marcatore per […]

  • Geni resistenti agli antibiotici nella flora batterica di tribù isolata da millenni

    Geni resistenti agli antibiotici nella flora batterica di tribù isolata da millenni

    Alcuni scienziati hanno scoperto una resistenza agli antibiotici da parte di geni presenti nella flora batterica di una tribù del Sud America che mai, prima d’ora, era stata sottoposta ad alcuna terapia a base di antibiotici. I risultati di questa ricerca suggeriscono che i batteri del corpo umano avrebbero avuto la capacità di resistere agli […]

  • Usare i globuli rossi come lenti d’ingrandimento

    Usare i globuli rossi come lenti d’ingrandimento

    Una nuova tecnica sviluppata dai ricercatori dell’Istituto di cibernetica del Cnr di Pozzuoli in collaborazione con l’Istituto italiano di tecnologia a Napoli dimostra che i globuli rossi possono essere considerati come microscopiche lenti con proprietà quali ingrandimento e lunghezza focale variabile. La ricerca, pubblicata su Nature Communications, prevede importanti applicazioni in campo bio-medico. I globuli […]

  • Ruolo dell’affaticamento muscolare nella ‘Stanchezza cronica’ o SEID

    Ruolo dell’affaticamento muscolare nella ‘Stanchezza cronica’ o SEID

    Secondo una ricerca dell’University of Florida Health (UF), il meccanismo che durante prestazioni elevate porta gli atleti ad avvertire il caratteristico ‘bruciore’ muscolare da sforzo risulterebbe essere il vero responsabile di ciò che porta le persone affette dalla cosiddetta ‘Sindrome da stanchezza cronica’ a sentirsi esausti nello svolgimento delle attività quotidiane più comuni. Pubblicato nel […]

  • Hiv e Aids, verso nuove cure?

    Hiv e Aids, verso nuove cure?

    Ricercatori dell’Itb-Cnr di Milano e dell’Istituto Pasteur di Parigi hanno dimostrato che le  ‘nucleoporine’ hanno un ruolo  importante  nei meccanismi che permettono al virus di integrarsi nel genoma umano. Dalla scoperta potrebbero derivare farmaci in grado di impedire l’infezione. La ricerca è pubblicata su Nature Communications. Lo studio internazionale dimostra come l’interazione tra virus e […]

  • Nuove strategie contro influenza e polmonite

    Nuove strategie contro influenza e polmonite

    Alcuni scienziati della Nanyang Technological University (NTU) di Singapore hanno sviluppato un anticorpo che potrebbe aumentare la possibilità di sopravvivenza per i pazienti affetti da influenza e polmonite. Dimostratosi efficace sulle cavie, l’anticorpo dovrà ora essere reso idoneo all’uso per l’uomo. Gli studiosi stanno anche cercando di mettere a punto un kit diagnostico per aiutare […]

  • Antibiotici per curare i tumori?

    Antibiotici per curare i tumori?

    Un modo per sradicare le cellule staminali del cancro potrebbe essere l’uso degli antibiotici di uso comune, secondo una recente scoperta di un ricercatore dell’Università di Manchester, a seguito di una conversazione con la sua giovane figlia. E’ stata proprio lei infatti a ispirare il padre e osservare gli effetti degli antibiotici sui mitocondri delle […]