Gaianews

Fisica

  • Matematici: Teoria di Einstein potrebbe estendersi oltre la velocità della luce

    Matematici: Teoria di Einstein potrebbe estendersi oltre la velocità della luce

    Un team di matematici dell’Università di Adelaide è riuscito ad estendere la teoria della relatività speciale di Einstein al di là della velocità della luce.

    La teoria di Einstein sostiene che nulla può muoversi ad una maggiore velocità di quella della luce, ma ora, il professor Jim Hill e il dottor Barry Cox, due matematici che lavorano nella scuola di Scienze matematiche presso l’Università di Adelaide, hanno sviluppato nuove formule che consentono di viaggiare al di là di questo limite.

  • Nobel 2012 per la Fisica ad David Wineland e Serge Haroche

    Nobel 2012 per la Fisica ad David Wineland e Serge Haroche

    David Wineland e Serge Haroce,  due scienziati vincitori del Premio Nobel per la Fisica 2012, hanno sviluppato alcuni metodi per misurare e manipolare particelle subatomiche in modo che mantengano la loro natura meccanico-quantistica. Ciò significa che grazie ai loro studi è possibile osservare il loro comportamento senza distruggerle

  • Correlazioni quantistiche senza ordine causale?

    Correlazioni quantistiche senza ordine causale?

    Prima ancora che a teorie filosofiche o scientifiche, ad ipotesi o descrizioni sulla realtà, è il senso comune a darci, almeno in prima approssimazione, il significato del concetto di causalità. Anche a prescindere dalle varie declinazioni che nozioni come “evento” ed “effetto” possono assumere, siamo abituati a pensare che, se A causa B, A sia un evento passato o correlativo a B, che svolga una qualche azione su B, e che B non possa essere in nessun caso causa di A. In questo senso molto generico la relazione che lega A e B non è simmetrica, e pone B in una posizione di dipendenza rispetto ad A, termine a cui risulta vincolato

  • Buchi neri supermassicci aiutano a misurare la massa del fotone

    Buchi neri supermassicci aiutano a misurare la massa del fotone

    Utilizzando le osservazioni dei buchi neri supermassicci, un team internazionale di scienziati ha determinato il miglior limite sulla massa dei fotoni mai ottenuto.

    Il risultato di questa ricerca è stato pubblicato sul numero di settembre della rivista specializzata Physical Review Letters.

  • Un orologio che sopravvive alla morte termica dell’Universo

    Un orologio che sopravvive alla morte termica dell’Universo

    Un cristallo quadrimensionale in grado di misurare per sempre il tempo e di fornire importanti informazioni sul comportamento delle particelle nei sistemi complessi, dal problema a molti corpi per la teoria dei campi, all’entanglement  (o non-separabilità) per la fisica quantistica.
    Immaginiamo un orologio capace di scandire il tempo “per sempre”. Cosa vuol dire “per sempre”? Poniamo che un orologio possa sopravvivere alla morte termica dell’Universo, a quel Big Crunch che ne segnerà la fine. Da tempo questa specie di orologio è oggetto di ricerche soprattutto tra i fisici teorici.

  • Energia oscura, ecco le prove della sua esistenza

    Energia oscura, ecco le prove della sua esistenza

    L’energia oscura è reale, dice un gruppo di scienziati che afferma di aver convalidato una ricerca del 2003 altamente contestata che aveva fornito per la prima volta le prove evidenti dell’esistenza di questa misteriosa forma di energia
    Alla ricerca di forme di vita in pianeti extrasolari
    Test di Curiosity quasi completi, presto si riparte

  • L’universo è fatto di stringhe?

    L’universo è fatto di stringhe?

    La teoria delle stringhe, una delle teorie che vorrebbe essere una teoria del tutto, cioè attraverso la quale potremmo descrivere ogni fenomeno, sostiene attualmente l’esistenza di ben 6 dimensioni

  • Heisenberg è stato troppo pessimista?

    Heisenberg è stato troppo pessimista?

    A quanto afferma il Principio di Indeterminazione formulato da Heisemberg nel 1927, in fisica quantistica non tutte le proprietà di una particella possono essere misurate con precisione illimitata: da questo punto di vista è dunque impossibile una completa determinazione di ciò che accade nello spazio e nel tempo. Ma secondo alcuni ricercatori l’effetto esercitato dalla misura sul sistema quantistico non è l’aspetto dominante

  • Teletrasporto quantistico: un altro passo verso l’internet quantistico

    Teletrasporto quantistico: un altro passo verso l’internet quantistico

    Un gruppo internazionale di fisici ha annunciato il 5 settembre che è riuscito a “teletrasportare”  informazioni quantistiche più lontano che mai. Questo tipo di teletrasporto non è del genere che Scotty utilizzava nella serie televisivaStar Trek, ma ha una sua propria magia. Mentre i teletrasportatori di Star Trek trasportavano istantaneamente la gente da un luogo […]

  • Con o senza bosone, siamo già nell’Era Post-Higgs

    Dopo il clamore e le perplessità suscitate dall’annuncio del 4 luglio sulla scoperta del bosone di Higgs, un gruppo di fisici dell’Università dell’Iowa non ha dubbi. In un paper di 24 pagine, pubblicato nella rivista Physics Letters B dedicata a studi di fisica nucleare e delle particelle, si dice che l’esperimento condotto con l’ATLAS (A […]

  • Trovate molecole di zucchero vicino ad una giovane stella

    La realtà attorno a noi non finisce di stupirci mai. E’ di un team di astronomi che utilizza l’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) la scoperta che ha individuato molecole di zucchero nel gas che circonda una giovane stella simile al Sole. La scoperta, prima nel suo genere, dimostra che i mattoni della vita sono nel […]

  • Nanotubi di carbonio sono tossici per animali acquatici

    I nanotubi di carbonio, un nuovo materiale molto promettente per l’industria, sembrano essere tossici per gli animali marini e  necessitano di controlli più approfonditi, dicono i ricercatori. I nanotubi di carbonio (CNT) sono alcuni tra i materiali più forti e sono utilizzati per rafforzare materiali compositi, come quelli utilizzati nelle racchette da tennis ad alte […]

  • Big Bang contestato. Invece che un’esplosione fu un grande freddo

    L’inizio dell’Universo dovrebbe essere rimodellato non come un Big Bang, ma più come il congelamento dell’acqua in ghiaccio, secondo un team di fisici teorici presso l’Università di Melbourne e della RMIT University. Gli originali ricercatori hanno suggerito che, indagando le fessure e le crepe comuni a tutti i cristalli di ghiaccio, la nostra comprensione della […]

  • Il Sole è una sfera quasi perfetta

    Il Sole è quasi perfettamente rotondo, ed è l’oggetto più vicino alla sfera perfetta mai misurato prima. Se fosse scalato alla dimensione di un pallone da spiaggia, sarebbe così tondo che la differenza tra il diametro più largo e quello più stretto sarebbe molto inferiore alla larghezza di un capello umano. Il Sole ruota ogni […]

  • Intervista a Francesco Fidecaro. Alla ricerca delle onde gravitazionali emesse dai buchi neri

    Poiché è impossibile vedere i buchi neri, uno scienziato che lavora con LIGO (osservatorio interferometro laser delle onde gravitazionali) negli Stati Uniti spera di poter studiare questi oggetti cosmici guardando le increspature nello spazio-tempo, chiamate onde gravitazionali, che sono onde di metrica dello spazio-tempo. La loro esistenza è prevista a livello teorico dalla relatività generale […]

  • Morto Fleishmann, l’uomo della fusione fredda

    Il 3 agosto scorso è morto Martin Fleischmann all’età di 85 anni. Fleischmann è noto ai più, e probabilmente rimarrà nella storia, per la scoperta controversa della cosiddetta fusione fredda. La discussione sulla scientificità di questa scoperta e sulle possibili applicazioni è ancora aperta. Martin Fleischmann, di origini Ceche, si trasferì in Inghilterrà e compì […]

  • Higgs, intervista a Guido Tonelli: “Senza ombra di dubbio è stata scoperta una nuova particella”

    La settimana scorsa, due team che lavorano con l’LHC (Large Hadron Collider) al Cern di Ginevra, CMS (Compact Muon Solenoid) ed Atlas, hanno pubblicato due nuovi preprint delle loro recenti ricerche sul sito arXiv.org. Al Cern, dopo la dichiarazione della scoperta della particella di Dio, il bosone di HIggs, continuano le ricerche. Questi risultati dimostrano […]

  • Il Mistero di Majorana: un trait d’union tra fisica, cosmologia e nuove tecnologie

    Dopo la recente scoperta del Bosone di Higgs, la fisica delle particelle ha compiuto un altro passo avanti nella comprensione della natura del cosmo. In un articolo intitolato Majorana Modes in Time-Reversal Invariant s-Wave Topological Superconductors, Physical Review Letters 108, 3, 036803, (2012), Shusa Deng, Lorenza Viola e Gerardo Ortiz hanno localizzato un’altra enigmatica particella: […]

  • Scoperta nuova piega nel tessuto dello spazio-tempo

    La teoria che ha rivoluzionato la storia della fisica, la relatività generale di Albert Einstein, descrive la gravità come una curvatura nel tessuto spazio-temporale. Ora un gruppo di matematici americani dell’Università di California, Davis ha suggerito un nuovo modo per increspare questo tessuto che potrebbe mettere in crisi il modello, o almeno una delle sue […]

  • Prima foto dell’ombra di un singolo atomo

    Per la prima volta, durante uno studio internazionale, un gruppo di ricercatori australiani dell’Università Griffith sono riusciti a fotografare l’ombra di un singolo atomo. “Abbiamo raggiunto il limite estremo della microscopia; non si può vedere nulla di più piccolo di un atomo utilizzando la luce visibile,” ha dichiarato il professor Dave Kielpinski del Centro per la […]