Gaianews

Trovati resti di un orso marsicano nel Parco d’Abruzzo

Scritto da Redazione di Gaianews.it il 04.10.2013

Sono stati trovati circa 7 giorni fa, al Parco Nazionale d’Abruzzo, i resti di un orso marsicano. Grazie ad una segnalazione giunta in redazione verificata  con il direttore del parco Dario Febbo, Gaianews.it conferma il ritrovamento di un orso morto nel bosco della Difesa presso Villavallelonga, mentre  restano ancora oscure le cause di morte dell’orso Stefano, trovato a luglio scorso nel versante molisano del Parco d’Abruzzo.

Foto: Franco Cera

Foto: Franco Cera

Si tratterebbe secondo quanto dichiarato dal Direttore del Parco Dario Febbo, di un orso di circa due anni. E’ quello che si riesce a ipotizzare dal cranio e dai pochi altri resti rimasti. 

L’orso, ritrovato circa 7 giorni fa, è stato inviato per analisi presso un centro di eccellenza a Grosseto.

“In questo caso,” ha spiegato Dario Febbo, “non c’è rischio di perdere degli indizi come accadde con l’orso Stefano nel quale, siccome fu portato all’Istituto Zooprofilattico di Teramo dopo 24 ore, a causa della sua grande mole, si innescò un veloce processo di putrefazione.”

“In questo caso si tratta di un chilo e mezzo di “materiale” scheletrico e muscolare e non so cosa riusciremo ad appurare dalle analisi. Dovremmo riuscire a conoscere almeno il DNA” ha spiegato il Direttore.

Poche speranze quindi, di conoscere le cause di morte di quest’orso. E dell’orso Stefano invece? “Non abbiamo ancora un referto definitivo”, ha spiegato Febbo. “Da un secondo referto parziale sappiamo che è stata esclusa anche l’ipotesi di avvelenamento da cianuro”.

Abbiamo chiesto come mai ad oggi il ritrovamento di quest’orso non era stato comunicato ufficialmente.
“Il Direttore ha spiegato che all’inizio il personale è stato impegnato ad individuare il centro d’eccellenza per le analisi e che un comunicato verrà emesso nei prossimi giorni.”

“Al momento”, ha spiegato Febbo, “non si conosce neanche a quando possa risalire la morte.” 

A fine maggio del 2012 un carcassa di orso, “solo ossa e pelle mummificata”,  fu ritrovata nella zona di Campoli Appennino. Secondo un documento pubblicato dal Parco le analisi su quest’orso risultano ancora in corso.

L’ultima stima della popolazione  è di circa 49 orsi. Quest’anno un orso è stato investito dopo aver scavalcato un ‘inefficace barriera autostradale sulla A25, e un altro, l’orso Stefano è stato trovato nel Parco d’Abruzzo, ma anche per quest’orso le cause di morte sono ad oggi sconosciute. Circa il 50% degli orsi trovati morti non hanno una diagnosi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA