Gaianews

Ricerca medica

  • Aumentano le chance di mantenere la fertilità dopo chemioterapia

    Molti giovani che hanno appena appreso di avere il cancro sono anche avvertiti che le terapie che potrebbero salvare loro la vita potrebbero privarli della loro capacità di avere figli. L’infertilità causata dalla chemioterapia e dalla radioterapia colpisce una popolazione consistente, con quasi il 10 per cento dei pazienti a cui viene diagnosticato un cancro […]

  • Siete rientrati al lavoro? Attenzione al social jet-lag

    Siete rientrati al lavoro dopo le vacanze e vi sentite stanchi, irritabili e aggressivi? Per quanto strano potrebbe sembrare la cronobiologa inglese Victoria Revell dell’Università del Survey, ha dimostrato con una sua ricerca che le vacanze, da tutti attese come panacea per il riposo e il relax lontani dallo stress del lavoro, vengono vissute con […]

  • Il junk food assunto con moderazione (e con vitamine, verdura e proteine) non farebbe poi così male

    La notizia, che risale per la verità a novembre 2010,  è tuttavia degna di nota, perché parla di junk food ed è in completa controtendenza rispetto alla crociata che si sta combattendo a tutti i livelli negli Stati Uniti per fronteggiare l’epidemia di obesità che sta interessando la popolazione. Ebbene, per 10 settimane Mark Haub, […]

  • Anestesia generale: cervello non si addormenta, va in coma

    Il cervello sotto anestesia generale non è “addormentata”, come viene spesso detto ai pazienti sottoposti a interventi chirurgici – ed è collocato in uno stato di coma reversibile, secondo quanto riferito da alcuni neuroscienziati che hanno pubblicato un ampio studio su anestesia generale, sonno e coma, nel numero del 30 dicembre del New England Journal […]

  • Una struttura in profondità all’interno del cervello può contribuire ad una vita sociale ricca e variegata

    Gli scienziati hanno scoperto che l’amigdala, una struttura con la forma di una piccola mandorla in profondità all’interno del lobo temporale, è importante per una vita sociale ricca e varia tra gli esseri umani. La scoperta è stata pubblicata a dicembre  su Nature Neuroscience ed è simile a risultati precedenti ottenuti su altre specie di […]

  • Alcuni tumori cerebrali imitano il programma genetico delle cellule germinali

    Il silenziamento di geni specifici delle linee di cellule germinali riduce i tumori nel cervello delle mosche. Gli scienziati dell’Instituto di ricerca in Biomedicina di Barcellona hanno scoperto che alcuni tumori cerebrali nelle larve di moscerini della frutta (Drosophila melanogaster) utilizzano il programma genetico delle cellule germinali per crescere. La rimozione di alcuni di questi […]

  • Vitamina C e antiossidanti: le arance meglio degli integratori

    Nel periodo natalizio, che coincide nelle zone temperate dell’emisfero nord con la stagione delle arance, i nutrizionisti approfittano per ripeterci che le arance fanno bene, e che bisogna mangiarne a volontà, perché contengono vitamina C che ci protegge dai malanni e antiossidanti che prevengono dall’invecchiamento. In un nuovo studio, i ricercatori hanno voluto capire perché […]

  • Il latte e i prodotti caseari possono ridurre il rischio di diabete

    Uno studio un po’ in controtendenza arriva da Harvard e individua un grasso indispensabile per prevenire il diabete e che è presente nei prodotti lattiero-caseari, spesso incriminati per l’alto contenuto proprio di grassi. Gli scienziati della Harvard School of Public Health (HSPH) e alcuni collaboratori appartenenti ad altre istituzioni hanno identificato una sostanza naturale a […]

  • I bambini dicono grazie se allattati al seno, migliora la salute mentale

    Un nuovo studio ha scoperto che i neonati che vengono allattati al seno per più di sei mesi hanno una salute mentale significativamente migliore nell’infanzia. I risultati si basano sui dati dello studio pionieristico presso l’Istituto Telethon per la ricerca sulla salute del bambino (Child Health Research), che ha monitorato la crescita e lo sviluppo […]

  • Mandorle aiutano a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiache

    Negli Stati Uniti l’obesità e le malattie legate all’alimentazione vanno assumendo da tempo i contorni di una grave epidemia, che nei prossimi è destinata a peggiorare. Con quasi 16 milioni di americani che vivono oggi con prediabete, una condizione che è il preludio al diabete di tipo 2, e la metà di tutti gli americani […]

  • Crescita corteccia prefrontale fa maturare il cervello umano a 40 anni

    In alcuni Paesi si diventa maggiorenni a 21 anni, in Italia a 18 anni, addirittura in alcuni stati anche 16 anni possono bastare perché la legge ci consideri individui maturi. Per la scienza, invece, non bastano 40 anni, secondo l’ultimo annuncio che avverte che la corteccia prefrontale del cervello umano smette di crescere solo a […]

  • Comportamenti in vivo e in vitro diversi in importante meccanismo di secrezione della cellula

    L’esocitosi, il processo fondamentale attraverso cui le cellule secernono ormoni come l’insulina e altre sostanze utili in biologia, è regolata molto diversamente negli esseri viventi rispetto alle culture in laboratorio di tessuti e organi espiantati, secondo una ricerca presentata alla American Society of Cell Biology, in occasione della 50-sima riunione annuale a Philadelphia. I risultati, […]

  • Fumo causa oltre un terzo dei casi di artrite reumatoide grave

    Il fumo è un importante fattore di rischio prevenibile per l’artrite reumatoide. Infatti, questa abitudine potrebbe essere legata a più di un terzo dei casi della forma più grave e comune di artrite reumatoide, secondo una recente ricerca pubblicata online in Annals of the Rheumatic Diseases. Inoltre, il fumo è importante in più della metà […]

  • Nuove scoperte rendono più difficile per l’HIV nascondersi dai farmaci

    Il virus che causa l’AIDS è camaleontico. Ad ogni nuova copia del virus HIV nel corpo degli esseri umani, esso si trasforma continuamente in forme che possono sfuggire anche ai migliori cocktail farmacologici odierni. Comprendere esattamente come l’HIV cambia durante la sua riproduzione all’interno di una cellula umana ospite è la chiave per sviluppare test […]

  • Siamo alle soglie dei primi computer biologici?

    Cellule geneticamente modificate possono essere fatte comunicare tra loro come se fossero circuiti elettronici. Utilizzando cellule di lievito, un gruppo di ricercatori dell’Università di Göteborg, in Svezia, ha fatto un passo rivoluzionario verso la possibilità di costruire sistemi complessi per cui in futuro le cellule del nostro corpo potrebbero aiutarci a mantenerci sani. Lo studio […]

  • Tumore alla prostata, nel succo di melograno sostanze che inibiscono le metastasi

    RIVERSIDE, California – I ricercatori della Università di California, Riverside hanno identificato alcuni componenti del succo di melograno che inibiscono il movimento delle cellule tumorali e indeboliscono la ricezione di un segnale chimico che favorisce la metastasi del cancro alla prostata nelle ossa (e nel midollo). La ricerca potrebbe portare a nuove terapie per prevenire […]

  • Cellule staminali: ottenuto primo tessuto intestinale funzionante (anche pancreas)

    Per la prima volta gli scienziati hanno creato tessuto intestinale umano funzionante in laboratorio da cellule staminali pluripotenti. Una ricerca collegata riesce a ottenere tessuto pancreatico, sempre funzionante. In uno studio pubblicato online il 12 dicembre da Nature, gli scienziati del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center hanno affermato che le loro scoperte apriranno le porte […]

  • Nuova tecnica testata su virus dell’HIV permetterà di capire meglio resistenza a farmaci

    Si stima che 38 milioni di persone in tutto il mondo siano state infettate con HIV ad oggi, e 4,1 milioni circa di nuovi infetti si aggiungono ogni anno alla lista. Affinché gli scienziati possano progettare terapie di trattamento che sono efficaci nel lungo termine è indispensabile per saperne di più su come il virus […]

  • Mappato DNA fetale dal sangue della madre senza amniocentesi

    Le donne incinte potranno in futuro evitare il rischio associato ai correnti metodi di screening prenatali come l’amniocentesi attraverso una nuova tecnica che esegue la scansione del genoma di un feto utilizzando solo un piccolo campione di sangue della madre, secondo un nuovo studio pubblicato su Science Translational Medicine dell’8 dicembre. I risultati possono fornire […]

  • Cellule staminali, un nuovo passo per curare le malattie cerebrali

    Gli scienziati hanno creato un modo per isolare le cellule staminali neurali – le cellule che danno origine a tutti i tipi di cellule del cervello – dal tessuto cerebrale umano con una precisione senza precedenti, un passo importante verso lo sviluppo di nuovi trattamenti per malattie del sistema nervoso come il Parkinson e il […]